banner
Centro notizie
Fornitore affidabile con particolare attenzione alla garanzia della qualità

F. la Ford

Nov 17, 2023

Il veicolo elettrico in edizione limitata è avvolto in vinile nero.

Di Rob Verger | Pubblicato il 24 agosto 2023 18:00 EDT

La versione elettrica del pick-up F-150 di Ford, il Lightning, è uscita sul mercato nel 2022. Ora, la casa automobilistica sta rivelando una versione nera opaca in edizione limitata del camion elettrico. Ammantato di quanto più nero possibile, è stupendo.

Per ottenere che il veicolo fosse di questo colore nero opaco, Ford lo ha dotato di un rivestimento in vinile 3M. Parti del camion, come gli specchietti laterali o i dettagli sulla porta di ricarica, mantengono il normale colore della vernice nera lucida, che Ford chiama nero “agata”.

Ford ha continuato il tema nero con altre parti del camion. Ad esempio, i cerchioni delle ruote da 22 pollici sono neri e i dadi sono, avete indovinato, neri. Il logo Ford nella parte anteriore, il famoso ovale blu, ora è nero. Potresti anche essere in grado di immaginare cosa sta succedendo negli interni: sedili in pelle nera e console centrale nera.

Il veicolo ha un allestimento di livello Platinum, la versione Lightning più elegante disponibile. L’edizione nera opaca costerà agli acquirenti $ 97.995 e Ford ne produrrà solo 2.000 quando inizierà a consegnarle l’anno prossimo. Un normale Lightning di livello Platinum costa $ 91.495.

L’arrivo di un veicolo così chic fa sicuramente un’apparizione audace, ma può anche invitare a una conversazione su come un design come questo se la caverebbe nelle nostre estati sempre più calde. Dopo essere stata seduta al sole, un'auto completamente nera diventerà probabilmente più calda di un'auto di colore chiaro.

Infatti, uno studio pubblicato nel 2011 sulla rivista Applied Energy ha studiato proprio questo argomento, concentrandosi su una Honda Civic nera e una Honda Civic argento parcheggiate al sole in una giornata di luglio 2010, a Sacramento, in California. Le auto sono rimaste inzuppate al sole per circa un'ora, poi hanno fatto funzionare l'aria condizionata per circa mezz'ora, e hanno ripetuto quel ciclo cinque volte.

I ricercatori hanno misurato la temperatura di diverse parti delle auto col passare del tempo. Il tetto dell'auto nera ha raggiunto temperature di circa 176 gradi Fahrenheit o più. Il tetto dell'auto color argento è rimasto relativamente più fresco, senza mai superare i 140 gradi. Per quanto riguarda il sedile posteriore, ha toccato oltre 165 F nell'auto nera e circa 156 F nell'auto color argento. La temperatura dell'aria nell'abitacolo ha raggiunto temperature massime più elevate nell'auto nera rispetto a quella argento, così come le temperature del soffitto. In altre parole, alcune parti dell’auto nera sono diventate più calde delle stesse parti dell’auto color argento. (La differenza tra la temperatura del parabrezza e quella del cruscotto di ciascun veicolo non era però troppo drammatica.)

Ronnen Levinson, il primo autore dello studio e scienziato del Lawrence Berkeley National Laboratory in California, spiega che ci sono diversi motivi per cui le auto si surriscaldano quando sono al sole. Il primo sono in realtà le finestre. "Se stai cercando di gestire la temperatura all'interno dell'auto, la cosa più importante da fare è preoccuparti del vetro", afferma. "Durante il giorno, c'è molta luce solare che entra da quelle finestre e questo, più di ogni altra cosa, riscalderà l'abitacolo dell'auto." Questo stesso fenomeno è il motivo per cui le case e gli edifici a volte utilizzano finestre a controllo solare, per mantenere la casa più fresca.

Il prossimo fattore a cui pensare è quello ovvio: il colore della vernice. Un'auto nera diventerà più calda di una bianca o argento. "Quando il metallo verniciato è al sole, se è di un normale nero, diventerà molto più caldo di un normale bianco", afferma. Questo perché il bianco può riflettere più luce del nero.

La terza variabile è l'interno dell'abitacolo: dice che idealmente anche i sedili e parti come l'interno delle porte dovrebbero essere di colore più chiaro. L'interno entra in gioco perché può continuare a irradiare calore anche dopo aver acceso il condizionatore. "In realtà ci vuole un bel po' di tempo per abbassare la temperatura della cabina", dice. "E il motivo è che tutti gli oggetti solidi nella cabina hanno cucinato al sole e continuano a rilasciare calore."